X

Accedi

Dati di accesso non riconosciuti!

Sostenibilità
Filosofia Aziendale

L’impegno per uno sviluppo ecosostenibile riassunto in questo concetto, è nel DNA aziendale Sutter e si traduce con iniziative concrete che coinvolgono aspetti interni ed esterni all’azienda, a partire dalla selezione delle materie prime, passando per i processi produttivi fino ad arrivare alla tutela della salute e del benessere delle persone.

“Perché siamo innamorati della magia della chimica, ma amiamo di più le persone e la loro vita.” citazione aldo sutter

Produzione sostenibile

Nei processi produttivi il Gruppo Sutter mantiene il focus sul rispetto dell’ambiente. Lo stabilimento sito a Borghetto Borbera controlla l’impatto ambientale attraverso la gestione dei rifiuti e la tutela del territorio in cui è situato con azioni concrete volte a preservare aria, acqua e suolo dalle diverse forme di inquinamento.

Aria

Nello stabilimento Sutter le emissioni nell’aria provengono dalla centrale termica utilizzata per la produzione di vapore, dagli impianti di riscaldamento degli uffici e della fabbrica e, in misura più modesta, dagli impianti di produzione.
Per ridurre l’impatto sono stati sostituiti gli impianti di riscaldamento a gasolio, con l'installazione di impianti ad energia pulita, che massimizzano la resa energetica con un minor impatto ambientale.
Inoltre i punti di emissione sono costantemente monitorati secondo un piano annuale che prevede il campionamento dei fumi e le analisi chimiche per verificarne la rispondenza alle leggi e alla politica ambientale dell’azienda.
Non vengono emessi odori sgradevoli dalla produzione.

Acqua

L’acqua per gli usi industriali e per l’impianto antincendio viene attinta direttamente da un pozzo di sub-alveo collocato in prossimità del torrente Borbera.
Ai fini di preservare il territorio circostante, le acque di raffreddamento degli impianti produttivi non vengono scaricate nel torrente, ma riciclate all’interno della fabbrica. Quotidianamente nel corso della giornata lavorativa i parametri critici vengono verificati più volte e controlli più approfonditi vengono effettuati periodicamente a cura di laboratori esterni e dell’ARPA (Azienda Regionale Prevenzione Ambientale).
Grazie all’adozione del sistema interno di riciclo delle acque di raffreddamento è stato possibile ridurre drasticamente il prelievo di acqua da questo pozzo tanto che negli ultimi anni il prelievo di acqua potabile da acquedotto è sceso dell’89%.

Acqua prelevata da acquedotto (m3 per t prodotta)

Suolo

Il Gruppo Sutter adotta iniziative atte ad evitare la contaminazione del suolo nell’ambito dei processi produttivi.
Per lo stoccaggio di alcuni sostanze vengono utilizzati serbatoi interrati a doppia camera e dotati di sistema di rilevazione perdite, allo scopo di prevenire eventuali versamenti che potrebbero penetrare nella falda sotterranea.
Inoltre per evitare sversamenti accidentali di solventi durante le operazioni di scarico del prodotto da autocisterna, è stata implementata una procedura di contenimento in appositi serbatoi attraverso un’attività di formazione specifica ed addestramento dei componenti della squadra interna di emergenza.

Sono stati adottati adeguati sistemi di prevenzione ambientale anche per quanto riguarda i rifiuti, avvalendosi esclusivamente di fornitori di servizi ecologici iscritti all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali, verificandone sistematicamente il mantenimento di tali requisiti.
Nella gestione dei rifiuti viene privilegiata sempre di più la raccolta differenziata, attuando ove possibile il recupero (in particolare per plastica, carta, legno e metalli).
Nell’ultimo quadriennio il Gruppo Sutter ha focalizzato i propri sforzi nel tentativo di ridurre il quantitativo anche di rifiuti indifferenziati attraverso la formazione dei propri dipendenti e la ricerca di componenti riciclabili. Questo ha consentito all’azienda di ridurre del 78% il quantitativo di rifiuti non differenziati per tonnellata prodotta.

Rifiuti indifferenziati (Kg per t prodotta)
Chiudi questa sezione

Innovazione sostenibile

Il Gruppo Sutter è quotidianamente focalizzato nello sviluppo e nella commercializzazione di prodotti, intesi come formulazioni chimiche e relativi imballi, altamente performanti ed allo stesso tempo sicuri per gli utilizzatori ed a ridotto impatto ambientale.
In quest’ottica, sono state avviate alcune iniziative volontarie in ambito di sostenibilità.


Policy Uso Ingredienti/Materie Prime

Nei prodotti Sutter Professional viene effettuato un monitoraggio continuo della classificazione delle sostanze in modo da NON utilizzare nelle formulazioni materie prime dannose per l’ambiente e la persona (es. sostanze classificate cancerogene, mutagene, dannose per il ciclo riproduttivo ecc..)
Dal momento che la classificazione delle sostanze chimiche è in continua evoluzione, il Laboratorio Ricerca e Sviluppo del Gruppo Sutter opera un costante monitoraggio sui profili di pericolosità delle sostanze ed intraprende opportuni programmi di riformulazione per eliminare gli ingredienti che si discostano dai principi generali indicati nella policy uso ingredienti.
Scarica il pdf

Materie Prime Di Origine Vegetale

Laddove tecnicamente possibile nelle formulazioni dei prodotti Sutter Professional vengono utilizzati ingredienti di origine vegetale provenienti da fonti rinnovabili in grado di garantire una performance top di gamma.
Per ulteriori informazioni su questo trend vai sulla pagina della linea Zero
Scopri di più

Utilizzo Di Olio Di Palma “Mass Balance”

L’olio di palma è un componente fondamentale di molti tensioattivi utilizzati nelle formulazioni dei detergenti.
Sebbene si tratti di una fonte rinnovabile, il suo utilizzo indiscriminato nella produzione industriale rischia di comprometterne la disponibilità. In questo contesto, il Gruppo Sutter ha deciso volontariamente di diventare membro della RSPO (Responsible and Sustainable Palm Oil), un’ organizzazione ce certifica una filiera di approvvigionamento sostenibile.

Imballi Riciclati

Ogni anno circa 8 milioni di tonnellate di plastica finiscono in mare provocando gravi danni all’ intero ecosistema, poiché si tratta di un materiale che per sue caratteristiche non si biodegrada velocemente e può restare nell’ambiente anche per centinaia di anni.
I prodotti Sutter Professional hanno imballi costituiti da plastica riciclata in percentuale variabile a seconda della fattibilità tecnica e del tipo di formato. Il contenuto di plastica riciclata varia tra il 30% ed il 100% in peso.
Grazie ad un attento lavoro di selezione dei materiali è stato possibile adottare packaging esteticamente apprezzabili con le medesime performance di resistenza dei materiali vergini.
Si tratta di imballi riciclabili in ottemperanza alla ISO14021 relativa ai criteri di riciclabilità del packaging.
Inoltre, il Gruppo Sutter acquista imballi secondari certificati FSC (Forest Stewardship Council), certificazione che garantisce che i materiali provengano da una filiera di approvvigionamento gestita in modo responsabile.

Certificazioni di sistema

Il Gruppo Sutter Italia (costituito dalle società Sutter Industries S.p.A., A.Sutter S.p.A., Sutter Professional s.r.l.), ha conseguito la certificazione del proprio Sistema di gestione Qualità, Ambiente e Sicurezza, conformemente alle norme ISO 9001, ISO 14001 e OHSAS 18001.

Con queste certificazioni il Gruppo Sutter si impegna a:

  • Migliorare i livelli di salute e sicurezza sul lavoro
  • Eliminare o minimizzare i rischi cui possono essere esposti i Dipendenti, i Fornitori ed i Clienti
  • Aumentare l’efficienza e le prestazioni dell’organizzazione
  • Migliorare l’immagine interna ed esterna dell’organizzazione

Certificazioni Di Prodotto

Nel 2006 Sutter ha ottenuto per la prima volta la certificazione Ecolabel, lo strumento in grado di tradurre concretamente nei prodotti l’approccio di sviluppo ecosostenibile dell’azienda.
In poco più di 10 anni questo numero di certificazioni è aumentato considerevolmente tanto che ad oggi nella gamma Sutter Professional sono presenti 45 prodotti aventi marchio Ecolabel e oltre 70 prodotti aventi parametri conformi ai requisiti CAM (Criteri Ambientali Minimi) in conformità al GPP (Green Public Procurement).
Tutto ciò ha rappresentato in breve tempo un cambiamento radicale nell’offerta di prodotto attraverso soluzioni tangibili ad ulteriore riprova della maggiore attenzione verso ambiente e persone.

Scopri di più

Chiudi questa sezione

Welfare Sostenibile

L’affermazione presente nella vision aziendale ”…amiamo di più le persone e la loro vita” è la dimostrazione che il Gruppo Sutter ha a cuore la salute e il benessere dei propri dipendenti. In quest’ ottica viene data grande attenzione all’organizzazione delle visite mediche, alla prevenzione dei rischi e alla sicurezza sul posto di lavoro, arrivando fino ad iniziative volontarie volte al “work life balance”, ovvero tutte quelle azioni che aiutano ad ottenere un efficiente equilibrio vita privata - lavoro.


Salute dei lavoratori

Per il Gruppo Sutter la salute è di primaria importanza, per questo motivo mette in atto tutte le misure necessarie di prevenzione e protezione dai rischi al fine di garantire la sicurezza dei propri lavoratori.
A tale fine sono previste visite periodiche nei reparti produttivi, incontri formativi con i lavoratori e con il responsabile dei servizi di prevenzione e protezione, oltre a visite mediche e analisi cliniche che valutano l’idoneità al posto di lavoro.

Work life balance

Nel 2015 è nato, per iniziativa delle Risorse Umane, un programma di “worklife balance”, per creare un ambiente lavorativo che valorizza le persone prendendosi cura del loro benessere psico-fisico.
Alcuni esempi di attività riguardano la prevenzione per la salute con visite specialistiche effettuate direttamente in azienda (nutrizionistiche, cardiologiche, senologiche ecc..), grazie alla partnership con diverse strutture convenzionate.
Fa parte di questo programma anche un corso gratuito di Ginnastica posturale e un menù validato da un medico nutrizionista che viene proposto quotidianamente nella mensa aziendale.
Proprio perché il benessere delle persone è molto importante per il Gruppo Sutter, si continua a lavorare in questa prospettiva con nuovi progetti volti a garantire un miglioramento della loro vita.

Formazione

Poiché la formazione è uno dei pilastri dell’azienda, vengono periodicamente organizzati piani formativi che hanno lo scopo di migliorare i dipendenti Sutter sia come persone che come professionisti e che coinvolgono tutti i livelli dagli impiegati, agli operai, ai dirigenti affrontando diverse tematiche: Customer Care, Project Management, Sicurezza del lavoratore,  Mentoring Wcm in stabilimento, corsi di lingua, etc.

Chiudi questa sezione

Comunicazione Sostenibile

Attraverso iniziative che vanno dal materiale a disposizione degli utilizzatori fino ad eventi dedicati (es. Ecoconvegno), il Gruppo Sutter contribuisce a comunicare la propria identità e i valori legati alla sostenibilità.


Etichette e materiale tecnico

Il materiale tecnico è realizzato in modo da essere comprensibile e fruibile per l’utilizzatore. Su buona parte delle nostre etichette è presente l’icona del Charter AISE a dimostrazione dell’adesione volontaria a tale programma di ecosostenibilità.
Le etichette a marchio Ecolabel contengono le indicazioni per il corretto smaltimento del prodotto.

Corsi formativi

La formazione è uno dei pilastri Sutter Professional. Insegnare il rispetto per l’ambiente parte anche dalla formazione. Oltre ai corsi tradizionali dedicati ai trattamenti, nell’insieme dei training Sutter Professional sono stati introdotti corsi formazione specialistici dedicati ai vantaggi ecosostenibili delle linee green Sutter Professional.

Sperimentazioni su campo

Nel corso degli anni sono state effettuate varie sperimentazioni atte a dimostrare concretamente i vantaggi di sostenibilità economica ed ambientale dei prodotti Sutter Professional attraverso lo studio del ciclo di vita del servizio di pulizia (es. sperimentazione Ecocaps in ambito ospedaliero.

Scopri di più

Convegni tematici

Negli ultimi anni, le regole per partecipare alle gare d’appalto nel mercato europeo sono mutate considerevolmente, spostando l’interesse verso una maggiore attenzione all’ambiente e alla sicurezza dell’operatore in conformità al GPP Europeo.
Per questo motivo non è stato effettuato un radicale cambio solo in termini di prodotto ma anche di servizio attraverso soluzioni tangibili a supporto dei clienti.
Ad esempio in Italia a partire dal 2012, Sutter Professional ha risposto ai decreti CAM recepiti dal GPP Europeo con azioni concrete quali l’organizzazione di campagne di sensibilizzazione verso temi di ecosostenibilità (Ecoconvegni) incentrati sul fornire soluzioni per ridurre l’impatto ambientale nel cleaning professionale.

Chiudi questa sezione